Il Mistero di Owland di Ilaria Sandei

Recensione di Chiara

Owland piccoloLa vicenda narrata da Ilaria ne “ Il Mistero di Owland” profuma di fresco, dall’intreccio molto ben articolato possiamo percepire quasi a livello fisico la passione che la anima nello scrivere.
Davide, personaggio principale, fin da subito incarna le tematiche più intense e al contempo impegnative dell’universo adolescenziale.
Scontento della propria deludente quotidianità dove non si sente considerato, ne dai familiari ne dagli amici, si ritrova ad espolare luoghi isolati della campagna dove incontrerà nuove situazioni  e personaggi  non sempre troppo raccomandabili…
Il ritmo è sostenuto e vivace, il racconto fluido, piacevole, a tratti imprevisto, mai lento o scontato.
Molto interessante e originalissimo l’inserimento di poesia libera fra un capitolo e l’altro, cosa che contribuisce a rendere l’intrigo ancora più vivo.
Può il corso delle cosa mutare in sole ventiquattro ore?
Davide, Lorenzo, Zoe e gli amici incontrati fra le righe potrebbero sicuramente dirci di si.
Il modo?Beh, tocca a noi scoprirlo giocando insieme a loro questo grande gioco che alla fine delle 129 pagine potrà continuare nelle nostre vite.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...