Le rose rosse, no – Grande guerra: dalle memorie di pietra alla memoria viva

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

cartolina prima guerra mondialeVenerdì 12 Giugno 2015 alle ore 21.00 presso il Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale a Imola, nel giardino Curti (pineta tra viale Zappi e viale Guerrazzi), avrà luogo lo spettacolo Le rose rosse, no – un prologo. È il primo esito pubblico dei laboratori diretti dagli attori – registi Stefano Randisi e Enzo Vetrano per il progetto Le rose rosse, no. Grande guerra: dalle memorie di pietra alla memoria viva.

Scoppiato nell’agosto del 1914, il Conflitto fu subito denominato Grande guerra. Dal maggio 1915 coinvolse tutti gli italiani. Mentre si svolgeva e da quando finì, produsse un deposito di ricordi e racconti, sentimenti, immagini, canzoni. Un deposito anche di carte che se ne stanno talora inerti negli archivi pubblici o privati e attendono di riprendere vita, spessore, di essere colmate anche dalla nostra adesione empatica. Ancora oggi, cento anni dopo, le memorie si moltiplicano. Ancora oggi artisti, poeti, scrittori, ricercatori si mettono in viaggio per cogliere il senso di un evento che riguardò il Paese intero, lasciò una lunga scia nel Novecento europeo e aprì tragicamente il XX secolo spazzando via ogni aura di Belle Époque.
Questa guerra, che crediamo lontana, può invece risultare molto vicina quando una fotografia, una cartolina dimenticata dentro un cassetto di casa, o il ricordo della frase di un nonno trasmessa in famiglia, ci fanno percepire la realtà di fatti che non stanno solamente nei libri di storia, ma in un passato che ci raggiunge, ci parla a tratti, per lampi. E chiede un momento di ascolto.
Per riconnetterci a quella storia e alle persone che la vissero, l’Associazione Culturale Acqua di Terra/Terra di Luna ha scelto il teatro.
Qualcuno ricorderà come per dodici estati, dal 2001 al 2012, l’associazione abbia organizzato un festival che ha portato in diversi luoghi del Circondario imolese artisti saliti poi ai vertici del teatro nazionale. 

In questo 2015, nel centenario dell’ingresso del regno d’Italia nella guerra mondiale, l’Associazione, per iniziativa di Enzo Vetrano, Stefano Randisi, Renato Sartiani e Giuliana Zanelli, ha elaborato il progetto Le rose rosse, no.
Sulla suggestione della canzone “Le rose rosse” (1919) di E.A. Mario (autore anche della “Leggenda del Piave”), canzone di rifiuto/rimozione della guerra appena passata, sono stati creati eventi teatrali originali con al centro la vicenda di uomini e donne impigliati in vario modo negli stenti di un conflitto lungo e sanguinoso. Il progetto ha chiesto e ottenuto il sostegno di enti pubblici e privati consentendo la realizzazione di due laboratori: quello teatrale, svoltosi grazie alla collaborazione di T.I.L.T. presso il Teatro Lolli, quello musicale presso il Molino dell’Ospedale di Borgo Tossignano con la collaborazione dell’Associazione Musicale di Borgo.
I laboratori, gratuiti ed aperti ai cittadini residenti nel Circondario Imolese, sono stati frequentati da circa cinquanta uomini, donne e ragazzi, in un percorso che ha intrecciato esperienze emozionali e di ricerca storica. Senza perseguire un impossibile realismo della scena, quanto piuttosto la creazione di momenti teatrali e musicali di impatto emotivo e di verità legati alla memoria e all’immaginario di ciascuno dei partecipanti, la drammaturgia costruita da Vetrano e Randisi, ha prelevato dall’enorme massa documentaria frammenti che ancora emanano dolore e calore, ironia e affetto, coraggio o protervia. Lettere e diari, per lo più di “caduti”, provenienti dal Circondario di Imola o dalla più vasta area romagnola, tratti in qualche caso da fondi familiari e parrocchiali fin qui ignorati, hanno consentito di “raccontare” le vicissitudini dei soldati e dei loro famigliari, di riportare così alla pietra dei monumenti l’eco viva di fatti lontani.

Il calendario completo degli eventi:

  • IMOLA – Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale, nel giardino Curti (pineta tra viale Zappi e viale Guerrazzi)

venerdì 12 giugno alle ore 21.00: un prologo

  • BORGO TOSSIGNANO – Monumento ai Caduti di tutte le Guerre, Via Marconi

venerdì 19 giugno alle ore 21.00: il concerto

  • IMOLA – Verziere delle Monache cappuccine – via Caterina Sforza, 5

venerdì 26 giugno alle ore 21.00: LE ROSE ROSSE, NO

  • MEDICINA – Cortile della Biblioteca- ingresso da via Cuscini

domenica 28 giugno alle ore 21.00: LE ROSE ROSSE, NO

  • TOSSIGNANO – Piazza Andrea Costa

venerdì 3 luglio alle ore 21.00: LE ROSE ROSSE, NO

  • CASALFIUMANESE – Villa e Parco Manusardi

domenica 5 luglio alle ore 21.00: l’epilogo

In scena i partecipanti ai laboratori di Imola e di Borgo Tossignano:

Rosa Alfieri, Letizia Bassi, Elisa Campolucci, Floriana Casadio, Corrado Dal Pozzo, Primo Fabbioni, Paolo Facchini, Valda Garuti, Lorenza Ghini, Virna Gioiellieri, Caterina Grandi, Luciana Mantellini, Agata Marchi, Stefania Marinaccio, Deangela Minardi, Sonni Monduzzi, Fabrizio Montevecchi, Francesca Negretti, Adalberto Parenti, Muriel Pavoni, Orfeo Raspanti, Davide Regoli, Patrizia Roncassaglia, Gabriele Sandrini, Carla Sermasi Calvi, Marco Silvestri, Luca Tanieli, Greta Tossani, Luigi Tranchini, Federica Verrillo, Lorella Versari, Anna Maria Volta, Giuliana Zanelli.

I musicisti:

Davide Baldessarelli (basso), Gabriele Broccoli (chitarra), Sebastiano Caroli (chitarra), Alice Dall’Osso (batteria), Giulia Dardi (voce), Laura Di Marzo (voce), Linda Fabbri (flauto e ottavino), Francesca Fiorentini (basso), Stefania Marinaccio (voce), Sara Morotti (piano), Barbara Neglia (chitarra e voce), Giuseppe Ragazzini (batteria), Francesco Sartiani (chitarra e voce), Luigi Tranchini (chitarra e pianoforte) e con Rebecca Romagnesi al violino.

Info:

www.facebook.com/acquaditerraterradiluna

www.tiltonline.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...