Quintoveda: la musica di Ilaria Viola e Tritono e le poetesse emiliano-romagnole

annalisa-teodoraniSi apre con la musica il calendario della prima settimana di marzo di Quintoveda Compagnia arti performative e Associazione Panta Rei che per martedì 1 marzo alle 21 propone Ilaria Viola in concerto: la cantate romana presenta il suo album d’esordio “Giochi di parole” (Lapidarie Incisioni/2014).
Un album che trasuda poetica mediterranea attraverso abitudini quotidiane, vicoli, storie antiche messe in rima; passioni travagliate o intense, che si destreggiano circensi tra la fine di una traccia e l’inizio di un’altra.
“Ho scritto questo disco perché era ora. Dentro c’è tutto ciò che mi ha portato fin qui: Petra Magoni, Avion Travel, Gabriella Ferri, Capossela. È un disco che si muove attraverso generi tra i più disparati. Ho voluto giocare non solo con le parole, come suggerisce il titolo, ma anche con tutto il resto. Lo studio di registrazione mi ha messo a disposizione una bella tavolozza piena di colori: non ho saputo resistere, li ho dovuti usare tutti.”

Gli eventi musicali proseguono domenica 6 marzo, ore 18:30 con Quintoveda Off e i Tritono in concerto. Aperitivo con birre artigianali di Top Of the Hops e buffet a cura di Pancake.

Sabato 5 marzo pomeriggio dedicato ai bambini dalle ore 17 con Intorno al Baobab che presenta Baby Book, laboratorio di costruzione di libri in cartone e tattili a cura di Quintoveda. Merenda e spazio giochi a seguire.

Martedì 8 marzo, ore 21, la festa della donna sarà celebrata in stile alternativo – com’è nello spirito di Quintoveda – con la serata dedicata alla poesia dal titolo Emiliane e Romagnole, voci di donne e suoni di terre. Alla serata, realizzata in collaborazione con “L’Italia a pezzi. Antologia dei poeti italiani in dialetto e in altre lingue minoritarie tra Novecento e Duemila” (a cura di Manuel Cohen, Valerio Cuccaroni, Rossella Renzi, Giuseppe Nava, Christian Sinicco ed. Gwynplaine, 2014) parteciperanno le poetesse Azzurra D’Agostino, Annalisa Teodorani e Laura Turci, note al panorama della poesia contemporanea; tre voci dialettali provenienti da tre differenti zone della nostra regione, dall’Emilia alla Romagna. Perché il dialetto è ancora una lingua viva, che sa raccontarci del nostro mondo, attraverso i suoni che vibrano dal profondo, dalla terra.

Tutti gli appuntamenti si svolgono negli spazi di Quintoveda (Via Cavour 58, Imola).

L’ingresso agli spettacoli è ad offerta libera con tessera ARCI (che è possibile fare direttamente in loco).

Azzurra D’Agostino ha pubblicato le raccolte di poesia “D’in nci un là”(I Quaderni del battello ebbro, 2003), “Con Ordine” (Lietocolle, 2005), “D’aria sottile” (Transeuropa 2011 – selezione Premio Viareggio-Repaci), “Versi dell’abitare”, in XI Quaderno di poesia contemporanea, (Marcos y Marcos 2012). Il suo ultimo libro “Canti di un luogo abbandonato” del 2013 ha vinto il Premio Carducci ed è stato segnalato con menzione di merito al Premio Marrazza. Una poesia estratta dal poemetto è stata selezionata tra il censimento dei poeti italiani under 40 e ha vinto il premio Pordenonelegge- Scuola di Cinema e Televisione di Milano, che ha portato alla realizzazione del poem trailer “Interni” del regista Gianmaria Sortino (presentato tra gli altri al festival di videopoesia di Berlino nell’ottobre 2014).
Altre pubblicazioni: racconti brevi, interviste, saggi critici su varie riviste e antologie: “Almanacco dello specchio” – storica antologia di poesia, una delle più importanti in Italia – (Mondadori), “Bloggirls” – antologia collettiva di racconti di sole donne – (Mondadori), “Best off 2006” – il meglio delle riviste indipendenti – (Minimum Fax).

Annalisa Teodorani è nata Rimini nel 1978, vive a Santarcangelo
 di Romagna. Esordisce nel 1999 con la raccolta di versi in dialetto romagnolo “Par sénza gnént” (Luisè) cui fanno seguito “La chèrta da zugh” (2004) e “Sòta la guàza” (2010) entrambe per i tipi del Ponte Vecchio di Cesena con cui, nel 2013, dà alle stampe la seconda edizione del libro d’esordio. Nel 2014 esce “La stasòun dagli amòuri biénchi” (Carta Canta Editore). L’autrice è compresa nel saggio a cura di Pietro Civitareale “Poeti in romagnolo del secondo Novecento” (La Mandragora, 2005) e, a cura dello stesso autore, nella selezione antologica eponima uscita nel 2006 per le edizioni Cofine di Roma. La Teodorani è presente anche nel “Dizionario dei poeti dialettali romagnoli del Novecento”, a cura di Gianni Fucci e Giuseppe Bellosi (Pazzini, 2006)e nell’antologia in lingua inglese “Poets from Romagna”, uscita nel 2013 per la casa editrice gallese Cinnamon Press.

Laura Turci è nata e vive a Meldola (FC), nel 1971. Suoi versi sono apparsi sulle riviste “Confini” accompagnata da una nota di A. Brigliadori, “La Ludla”, “Tratti” e nell’antologia “Poets from Romagna” (Cinnamon Press, 2013). Ha esordito con la raccolta “Al carvaj” (Il Ponte Vecchio, 2006). Libro ristampato per gli stessi tipi in edizione accresciuta nel 2013.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...