Ottava tappa: le letture di agosto

Che abbiamo letto durante le ferie? Ecco le nostre letture di agosto.
Isa, Monte Cinque di Paulo Coelho
Andrea, La trilogia degli occhiali di Emma Dante
Muriel, Libertà di Jonathan Franzen
Silvia, L’ombra del vento di Carlos Luis Zafòn
Paola, La discarica degli acrobati sbadati di Muriel Pavoni
Mauro, Il cobra di Frederick Forsyth
Nadia, Passeggera del silenzio di Fabienne Verdiere
Carla, L’albergo delle donne tristi di Marcela Serrano
Franco, La ricerca di Nikos Temelis

Annunci

Terza tappa: le letture di marzo

Il viaggio prosegue col vento in poppa.
Queste le letture di marzo.
Nadia, Cicatrici di Gianluca Morozzi (Italia)
Mauro, Ulisse da Baghdad di Eric Emmanuel Schmitt (Francia)
Carla, Il maestro e Margherita di Michail Bulgakov (Russia)
Franco, Notturni di Kazuo Ishiguro (Giappone)
Paola, I segreti delle spose indiane di Monica Pradhan (India)
Marina, Due vite di Vic Ramset (Germania)
Andrea, Tre metamorfosi di Kobo Abe (Giappone)
Isa,  Racconti notturni di Peter Høeg (Danimarca)
Muriel, La battaglia soda di Ettore Bianciardi (Italia)

Seconda tappa: i libri letti

Il viaggio del GDL Quarta di copertina prosegue col vento in poppa.
Ecco i libri che abbiamo letto per la seconda tappa:
Isa, Le prigioni che abbiamo dentro. Cinque lezioni sulla libertà di Doris Lessing (Gran Bretagna)
Nadia, La libreria del buon romanzo di Laurence Cossè (Francia)
Mauro, Cicatrici di Gianluca Morozzi (Italia)
Carla, La casa delle sorelle di Charlotte Link (Germania)
Franco, I custodi del libro di Geraldine Brooks (Australia)
Andrea, Giù nel cyberspazio di William Gibson (Canada)
Muriel, Shanghai baby di Zhou Weihui( Cina)
Paola, Una donna tra due mondi. La mia vita all’ombra di Saddam Hussein di Zainab Salbi (Iraq)
Laura, Saturday night Saturday morning e La solitudine del maratoneta di Alan Sillitoe (Gran Bretagna)

Che libri abbiamo letto per la prima tappa del viaggio?

La prima tappa del nostro viaggio letterario si è conclusa con lunedì 7 febbraio, serata in cui ci siamo trovati a raccontarci come è andata fino ad ora l’esperienza e durante la quale abbiamo accolto delle gentili ospiti che speriamo vogliano proseguire il viaggio assieme a noi.
Che libro abbiamo scelto per la prima tappa?
Marina: La simmetria dei desideri di Eshkol Nevo (Israele)
Carla: Cicatrici di Gianluca Morozzi (Italia)
Andrea: Qualcuno volò sul nido del cuculo di Ken Kesey (USA)
Franco: La vela bianca di Sergio Bambaren (Australia)
Isa: Rubare tempo all’allegria di Marina Sangiorgi (Italia)
Mauro: Kafka sulla spiaggia di Haruki Murakami (Giappone)
Nadia: L’uomo duplicato di Josè Saramago (Portogallo)
Riccardo: Padri e figli di Ivan Turgenev (Russia)

Neve di Orhan Pamuk

recensione di Marina Sangiorgi

Il poeta Ka vive a Francoforte con lo stipendio da profugo, guarda film porno e non riesce più a scrivere. Ma quando arriva in un paese turco, Kars, per inseguire una donna forse amata, gli torna l’ispirazione, e febbrilmente, in pochi giorni, scrive poesie sul suo quaderno ai tavolini del bar, in camera all’albergo, durante le cene, nei bagni del teatro. E ne è grato. “Quando sento che la poesia sta per arrivare, il mio cuore si riempie di riconoscenza nei confronti di colui che me la manda, perché divento molto felice”. (pag.131).